sabato 7 luglio 2018

Il Vesuvio, un anno dopo.


Il Vesuvio e il Monte Somma scomparsi a causa del fumo dell'incendio.

Un anno fa ebbe inizio una terribile catastrofe. Da 7 diversi punti di accensione, esplose un incendio spaventoso che, complice la siccità estrema e il vento contrario, in pochi giorni provocò la morte di migliaia di insetti e animali e la distruzione di quasi metà del patrimonio floristico del complesso vulcanico. 
Dopo un anno, non si sa ancora chi abbia provocato tutto questo. 
Dopo un anno, siamo ancora qui a discutere di come sia fragile la Natura, che dobbiamo proteggerla, nel mentre nuove abitazioni abusive trovano posto nel perimetro del Parco Nazionale. 
Dopo un anno, siamo giunti alla conclusione (ma molti, me compreso, c’erano arrivati anni prima) che non tutti meritano di vivere in queste terre fra monti e mare, fra sole e boschi. Ma da questa idea alla sua pratica applicazione, ecco, non ci siamo ancora arrivati.

Video girato dalla contrada Santa Maria la Nova ad Afragola: LINK.

La nube di fumo, simile a un'eruzione, vista da via Friuli in Afragola l'11 luglio 2017.

Nessun commento:

Posta un commento